mercoledì 20 agosto 2008

Maccheroni con polpo e calamari

Ultimamente cucino poco, si avvicina il mio compleanno sono un po' nervosa... i venti giorni prima e dopo, sono sempre da tenere d'occhio astrologicamente, possono portare sempre novità e a volte non sempre piacevoli, questo per me è davvero un periodo pesante, il mio trottolo è spesso a giro e cucinare solo per me non mi diverte, per cui via di insalatone fresche... che male non mi fanno :-/ eh si... pesante anche in ciccia, devo ributtar giù dei chiletti che mi si sono appiccicati con prepotenza addosso!!! grrrr e per giunta sgrunt! senza chiedere il permesso sigh!!!!
Qui siamo in pieno fermento... grandi cambiamenti di nuovo...e come ogni cambiamento grandi crisi... grandi discussioni, lo facciamo, non lo facciamo, sei sicuro.. ma coi tuoi? E poi via... deciso ci siamo buttati! Si ritorna a Firenze, oh meglio io ritorno... lui ci viene ehehe, fra 2 settimane forse prima, forse dopo (almeno credo ehehe ogni tanto parte un treno)
Ebbene si! Ritorno a casa, alle mie radici, alla mia famiglia avvolgente, dopo quasi due anni di Trento, per cui iniziano le grandi manovre... scatoloni che entrano di prepotenza nella mia casina piccina picciò.. mi guardano e li guardo e restano in attesa di essere montati, riempiti ...non ci riesco, aspetterò come sempre gli ultimi giorni. Mi dispiace! Ma un po' sono contenta... un po' non so nemmeno io! eheheh so per certo che non sono più le distanze a preoccuparmi... ho amici da ogni angolo d'italia, so che sicuramente ogni tanto, prenderò la macchina e comincerò a scorrazzare su e giù per incontrarli, oserò addirittura prendere l'aereo... apsettami mariella e a questo punto anche nino ahahaha.
Non lascio niente qui, mi rendo conto che il mio mondo quassù era tutto in questo piccolo nido, mi è servito tantissimo a livello personale, mi dispiacerà non farmi più la mia passeggiatina da ponte a ponte, ma tanto a Firenze ho il mio Arno vicino sarà più lunga la camminata, parleremo di più io e il trottolo mano nella mano ehehehe
Mi dispiace... ma in questi giorni ci ho pensato bene, qui non ho legami affettivi con la gente del posto, in effetti sono un po' ostici sti trentini...(e io che non ci volevo credere!!! Ti ricordi Brii? Ma ho avuto modo di constatare.. a partire dai familiari del mio compagno, gente non ci crederete ma tutt'oggi non ho avuto il "piacere" di conoscere... Ma chissseeeeee ne frega... mi sono fatta il sangue amaro anche per troppo tempo, non riuscivo a capire, questa cosa davvero assurda, sarà che a prescindere io preferisco incontrare le persone... semmai giudico dopo averle incontrate, mi è dispiaciuto soprattutto per il mio trottolo, l'ho percepita come una mancanza di amore nei suoi confronti. Conoscere le persone porta sempre un arricchimento, privarsene mi sembra davvero sciocco! Ora... non mi importa più, mia madre mi ha sempre detto...chi non ti vuole, non ti merita! La mia coscienza riposa tranquilla e alla fine pensandoci col senno del poi...meglio così ehehe posso dire di avere una suocera che, in futuro...non "mi romperà"!!!
All'inizio in una delle tante discussioni, pensavamo di tenerci il nido, ma ora mi rendo conto che non è nel mio carattere, lasciarmi attaccate le cose che non servono più.
Nessuno forse si accorgerà che sono sparita, altri si renderanno conto in seguito, dello sbaglio delle loro scelte, di certo io non avrò rimpianti, è questo che importa, porto via con me solo le cose belle che mi sono capitate in questi due anni e cosa più importante porto via con me il mio trottolo ;-)
Una volta i cambiamenti non mi spaventavano, anzi ne andavo alla ricerca ed ora mi rendo conto che un po' questa cosa mi ha messo in crisi...beh ho detto prima si avvicina il compleanno che stia invecchiando anche il mio animo? E dire che è tutto partito da una mia battuta buttata lì... "che ne pensi amore, visto che dobbiamo ingrandire l'azienda perchè non provare a farlo giù?" Il trottolo... "ma si tesoro che bella idea!!" opsssss l'ho guardato basita non mi aspettavo questo entusiamo, perdindirindina mi sono fregata!!!
Il giorno alla ricerca di capannoni a Firenze...dopo qualche telefonata ero contenta... certi prezzi per affittare un capannone, il doppio!!! Tutta tranquilla gli dico trottolo restiamo qua...credimi ci costa la metà! Ho visto la delusione sul suo viso... mi sono resa conto che alla fine, di andare Firenze era lui più entusiasta di me, forse era giunto il suo carpediem, per staccarsi dalla figlia e da questa famiglia, buona solo a chiedere e non dare niente in cambio...
Mi sono resa conto alla fine, che la mia battuta buttata lì era il mio inconscio che reclamava di tornare giù, mi è mancato alla fine l'affetto avviluppante della mia famiglia, a volte c'è bisogno di scappare dalle cose che dai sempre per scontate, sicure, sai che ci sono e resteranno per sempre.Mi salito alla mente il primo giorno a casa mia, le sue parole mi sono rimaste scolpite nella mente...per come le aveva dette, il tono che aveva usato..."Sai Tati per la prima volta mi sento a casa!"
Ma quando i tempi sono maturi, le cose accadono perchè devono accadere... perchè servono per crescere. L'idea, ormai accantonata per noi è passata sotto lo sguardo di altri manager della multinazionale per cui lavoreremo, è piaciuta tantissimo e puff come per magia sono spariti tutti i problemi... davanti si è srotolato un bel tappeto rosso... e ancora devo vedere dove finisce...
La mia favola col mio principe continua... tornerà di nuovo a prendermi come due anni fa... questa volta con un destriero scuro che ci porterà finalmente a casa... roba da non crederci!
Questi venti giorni, ante compleanno che mi porteranno ancora? Per quelli post... so già, che faremo un bellissimo weeend raduno campagnolo-culinario-godereccio, spero davvero che saremo in tantissimi grandi e piccini!!!
Scrivo e sorrido, pensando a chi passa ogni giorno da questo blog... e non trova mai da leggere niente di me o di Claudia, non riesco a far partecipe delle mie cose, e spesso ahimè sono una pessima vicina, non sempre riesco a leggere le vostre cose, me ne dispiace, ma credo che sia sempre una forma di pudore la mia, do il meglio con le persone a vis a vis oppure quando c'è simultaneità nel botta e risposta.
Spesso penso che non avrei nemmeno dovuto fare un blog! Ma poi anche se i commenti non sono tantissimi, non mi importa... in fondo non sono una commentatrice nemmeno io, mi soddisfa guardare dal retro, che i miei pasticciamenti sono cercati, visti, che le persone nonostante il silenzio tornano e per una che ha preso il mestolo solo due anni fa in mano decisa a cimentarsi in quest'arte non è assolutamente male :)))
Beh gente rimarrete delusi :)) ma questo post da delirio estivo, l'ho scritto solo per me.... sarei tentata di pigiare il backspace e guardare il cursore, spazzar via lettera dopo lettera, ma non lo farò... mi rendo conto che questo è il lato pudico della mia vergine, ma per questa volta prometto giurin giuretto che non avrà soddisfazione! ;) Ma torniamo al senso del blog...

Era da tanto che volevo mangiarmi un po' di pesce, per l'occasione mi sono fatta un bel primo piatto ed in un piatto solo ho usato due cose regalate da Mariella quando è venuta su a trovarmi... portate dalla Sicilia, l'uvetta e i capperoni giganti.

per 6 persone
500 gr di maccheroni
1 polpo piccolo
3 calamari medi
capperi giganti
1 cucchiaio uvetta
brodo di pesce
cognac
peperoncino
1 spicchio d'aglio
cipolla o scalogno
salsa di pomodoro
olio extra vergine
sale

Pulire polpo e calamari dalle viscere i becchi e spellarli, tagliarli a striscioline, nel frattempo,

soffriggere la cipolla tritata e uno spicchio d'aglio schiacciato in padella, con un filo d'olio, unire l'uvetta, ho usato quella che mi ha regalato Mariella è piccolissima.


Versare le striscioline di polpo e di calamaro, pezzetti di peperoncino, far rosolare due minuti, sfumare col cognac, unire la salsa di pomodoro, il brodo di pesce, io ho usato dei cubetti congelati di brodo di polpo.
Unire i capperi e portare a cottura, fino a che non si è ritirato bene il sugo, cuocere la pasta e saltare con un po' di acqua di cottura.
step by step qui

Un premio di nuovo questa volta me lo sono proprio preso... vero nino ehehehe Il premio del buonumore... ed assegno questo premio a....
Viviana quella più spassosa dei blogger, adoro le sue faccette buffe yesssss
brii perchè so per certo che con le è puro divertimento sempre e comunque ;)
A mirtilla nel suo blog si trova di tutto
e non per ultimo Nino eh si te lo rendo vedi come sono generosa in questi ultimi giorni ci siamo fatti dei bellissimi botta e risposta nel forum è davvero divertente ; :*



Aggiornamento dell'ultim'ora.... OH MAMMA CHE LUNGO!!!!! Quasi quasi lo taglio EHEHEHE

15 commenti:

Viviana ha detto...

ma nooo che scusa!!! sono imperdonabile anche io!!!
caspita quante novità incredibimente stimolanti!!! vi auguro davvero un mare di felicità anzi un fiume... che dici, andrà bene l'Arno?? :D
grazie per il premio tesoro mio!
smaaaackkkkkkk

nino ha detto...

Taty,
In questi ultimi due giorni di battute ne abbiamo fatte un bel po,
questa non è una battuta.......
il futuro, lo si trova sempre davanti.
Ma perchè poi darmi il premio?
Bacio
Nino

Tatiana ha detto...

Grazie Vivi dell'augurio spero davvero che d'ora in poi il cielo sia sempre sereno un bacione ;)

Nino il premio... ma perchè in questi due giorni di battute, mi hai fatto star bene, mi hai tenuto compagnia e cosa importante mi hai fatto scompisciare dal ridere... proprio come paperino quando si butta in terra reggendosi la pancia :))))

stelladisale ha detto...

ma dai come sarebbe quasi quasi lo taglio! così un bel post!
in bocca al lupo, beh se non t'hanno voluto conoscere peggio per loro, sono sicura che si sono persi qualcosa, ti capisco sai anche io ultimamente ho più paura dei cambiamenti rispetto a prima, però poi quando sono partita vado, è un attimo, e poi tu non parti ma torni, no?
bacioni :-)

nino ha detto...

Felicissimo che ti ho divertito.
Diciamo che siamo stati bene
insieme.
Bacetto
Nino

unika ha detto...

sicuramente una storia molto difficile....molto pesante il concetto di staccarsi dalla figlia...penso che da una figlia mai e poi mai ti puoi staccare....in bocca al lupo:-)
Annamaria

Mirtilla ha detto...

belle novita' ti aspettano,io sono dell'idea che nella vita si sa dove si nasce ma non dove si va a finire...io sto da 5 anni a palermo,ma piu'il tempo passa piu'la mia citta',i suoi colori,odori e visi mi manca da morire...mi sta prendendo la "pucundria'"....mah chissa'che prima o poi nn torni a napoli..magari..
grazie mille per il premio,sei stata un angelo!!
bacioni

Tatiana ha detto...

Si unika so bene per lui non è facile, alla resa dei conti non si stacca, verrà su a weekend stabiliti... come ogni padre separato, certo sarebbe stato più semplice se ogni tanto scendeva anche lei, ma qui è la voglia di sua figlia di volerlo vedere di più, io non ho non mai messo paletti, il fatto che non abbia mai avuto la curiosità di conoscermi è una cosa che mi ha fatto soffrire tantissimo, ma sono ben matura da capire il suo comportamento, ricordo bene la sua età, momento di contestazione con i genitori e gli ho lasciato il tempo necessario, mi sembra che 2 anni siano più che sufficienti considerato che ora ne ha 15. Dalla mia ho solo la tranquillità di non essere stata la causa del fallimento della loro famiglia, sono arrivata molti anni dopo. Avrei potuto essere quel qualcosa in più, un nodo di congiunzione, ma capisco che bisogna avere più umiltà e maturità per arrivare a capire.
Mi rendo conto guardando le persone che mi sono capitate nel corso della vita, che spesso restano con l'astio nel cuore per anni, a volte specialmente se hanno deciso loro il distacco... e io mi domando che senso ha sprecare tutta questa energia, come mai non la usano per capire il perché sia successo, rimanere in qualche modo bloccati sempre sullo stesso gradino, non fa evolvere non porta a niente, solo a rovinare la vita anche di chi ti sta intorno, specie se hai figli non insegni certo niente di buono.
L'amore è eterno, solo come concetto di sentimento, siamo troppo abituati alle favole, dai libri ai film dalla religione…tutto perfetto tutto baci e mano nella mano, l'amore come parola è solo un contenitore che racchiude altre mille sfaccettature e sentimenti, è molto di più di quello che ci vogliono far credere, è complicità, è stima, è tenerezza, fatica, sopportazione, scontro, affinità, è il sentirsi complementare all’altro nonostante resti un individuo a parte, a volte sei fortunato e tutte s’incastrano e trovi la tua anima gemella al primo colpo, quella con cui passerai la tua vita, a volte devi continuare a cercare, ma ciò non toglie che ogni incontro sia meno importante dell'altro.
Per i figli si fa tutto, certo... ma come genitori corre l’obbligo di essere capaci di lasciarli crescere e andare per la loro vita, anche i figli dovrebbero imparare a fare la stessa cosa, e questo dovrebbero insegnarlo i genitori, nessuno è proprietà dell'altro e non per questo uno deve sentirsi abbandonato.

Mirtilla.. io credo che alla fine di non riuscire a legarmi davvero a nessun posto, li è casa quella in cui ho vissuto 40 anni, ma sinceramente con questi due anni vissuti qui non ho mai sentito la mancanza... sarò un apolide... forse casa è solo dove ti senti bene ;)
Spero che riesci prima a poi a realizzare il tuo sogno, la vita è piena di strani bivi... è per questo che è bella non sai mai dove ti portano un bacione cara e figurati premio paperino meritato
Stavo pensando che chi legge sto post alla fine penserà e che cavolo c'è di allegro in questo blog!!!!
ODDIO DEVO ESSERE IMPAZZITA!!! Sarò sotto l'influsso della luna eheh sta cosa mi preoccupa :-/ oltre al tread faccio lunghissimi anche i post di risposta... Tatiana torna normale eheheheh

unika ha detto...

sei una persona stupenda...vedrai che prima o poi le cose si metteranno a posto....un bacio grande:-)
Annamaria
ps....prima mi sono soffermata sulla storia e non ti ho detto che hai preparato un piatto di pasta fantastico:-)

Tatiana ha detto...

Grazie unika era davvero molto saporito :P un bacione a te e una strizzatona

dario ha detto...

hei Tati!!!! ti auguro un futuro felicissimo! so perfettamente per averlo provato, cosa si prova a tornare di nuovo a casa (anche se hai perfettamente ragione: casa è dove si sta bene).. e per il resto, vedrai che col tempo si sistemeranno anche altre cose, soprattutto quelle che vi stanno più a cuore!
e poi non sono d'accordo che questo è un post di delirio estivo...... è pieno di sentimento, è pieno di...Tati!!!!!
e non pensare neppure che non avresti dovuto aprire un blog.... perchè tu hai degli obblighi con chi ti conosce, ti stima e ti vuole bene!
un abbraccio!

Tatiana ha detto...

Ehi dario... sono senza parole... grazie grazie grazie!!!!! :* sbaciuck

Morettina ha detto...

In bocca al lupo per tutto e tanta tantissima felicità per un futuro magico e fatato!!!!!
^__^

Dolcienonsolo ha detto...

In bocca al lupo ed auguri!!!

Tatiana ha detto...

Morettina e Dolci.. grazie ad entrambe :*:*