sabato 6 settembre 2008

La frittafinta alla cipolla di Avalon

Ricettina vegan di Avalon lei ha messo la ricetta ed io le foto... una piccola collaborazione e per conoscere ricette nuove

Ingredienti:
100 g di farina di ceci
50 g di farina di mais
una grossa cipolla rossa di Tropea
olio di oliva
rosmarino, aglio, sale, pepe

Miscelare le farine, condire con sale e pepe di mulinello, e versare acqua quanto basta per ottenere una crema omogenea e molto fluida.
Sciogliere bene i grumi con la frusta.
Aggiungere un cucchiaio di olio e sbattere ancora un po' con la frusta.
Immergere un rametto di rosmarino (o qualche foglia di salvia, a seconda dei gusti) nella pastella e lasciarla riposare per un'ora.
Nel frattempo, affettare fine la cipolla rossa e soffriggerla con poco olio e aglilo a piacere, togliendola dal fuoco appena prende colore.
Versare la cipolla nella pastella, mescolare e versare subito nella padella calda, lasciando cuocere a fiamma bassa finché sarà rappresa sopra. Girare con l'aiuto di un piatto (è più fragile della frittata di uova) e dorare anche l'altro lato.
Valentina consiglia anche zucchine, asparagi, funghi, porri, fiori di zucca ;)

Step by step qui


Immagine
E' buona calda o fredda.

12 commenti:

clamilla ha detto...

Ciao!!! Passo ad augurarti un buona fine settimana!
Martina

Lo ha detto...

ma è un'idea formidabile....una volta per un casino mio avevo fatto in padella la pastella della farinata...ma siccome sono casinara sembravano più delle finte uova strapazzate.... :(

Lo ha detto...

p.s. ma ho cpaito giusto torni a vivere in toscana?? uhhhhhhhhh

La cuisinière parisienne ha detto...

Bello Bello Bello il tuo blog!!!
Vedo che contiene un sacco di ricette interessanti!!!
Poi ci sono le ricettine vegetariane da preparare a mia sorella :)
Se vuoi passa a trovarmi!!!
Un bacio Erika

Tatiana ha detto...

Clamilla buon week anche a te :)

Lo l'idea lo rubacchiata ad Avalon... ha messo tante ricettine vegan buonissime piano piano le stiamo provando tutte, Toscana ma siiiiiiiiiii, me ne torno a casa, mi è capitata l'occasione giusta per trasferire anche l'attività e allora... meglio i miei parenti... che i serpenti suoi :)))

Ciao La cucine... grazie dei complimenti... arrivo di corsa a trovarti ;)

unika ha detto...

qui la chiamano chiambera...è buonissima:-) un bacio
Annamaria

unika ha detto...

Tatiana...da oggi oltre il vestito ho cambiato anche casa:-)spero continuerai a venirmi a trovare sul nuovo blog....
http://ipiaceridellavita2.blogspot.com/
Annamaria

Tatiana ha detto...

Annamaria ne tieni due di blog? ti inserisco Ok

unika ha detto...

tatiana...grazie per le cose carine che mi hai scritto...:-) no...ora userò solo blogspot...quello lo lascio così...senza scriverci più nulla...puoi cancellare il link:-)
Annaamaria

Simo ha detto...

Caspita che bella da vedersi, sembra di sentirne il profumo...e chissà che buona!!!
ciao Tati, buona domenica!

Tatiana ha detto...

Annamaria... niente io all'amicizia ci credo fortunatamente forse perchè i fiorentini sono di primo acchito diffidenti ma è una vita che non mi fregano più, se subisco un torto posso arrivare a dare una chance.. ma ho lasciato perdere persone anche per delle sciocchezze... ma è il principio che non riesco a farmi andare giù ;) detto così sembra che non abbia amici e invece anche se a volte ci siamo allontanati per strade diverse, anche se ci accapigliamo ho amicizie vecchi di decine d'anni un bacione

Si Simo sono sfiziose e rustiche, volendo con gli affettati e pure con i formaggi ;)

lenny ha detto...

Devono essere ottime: immagino che la presenza delle farine le renda piacevolmente porose e la cipolla le aromatizzi gradevolmente.
Assaggiandole, sarà difficile fermarsi alla prima.
Ciao