sabato 13 giugno 2009

Anguille alla brace



Non avevo mai mangiato le anguille, ero rimasta talmente scioccata da piccola, quando un Natale a Napoli da mia zia, fecero la comparsa nell'acquaio della cucina... ne rimasi affascinata erano vive e si muovevano nell'acqua, le toccavi ed erano così viscide che scappavano via dalle mani. Poi arrivò mio zio si mise a pulirle, tagliandogli la testa e queste scappavano da tutte le parti, ne rimasi talmente terrorizzata che non azzardai nemmeno ad assaggiarle. C'è voluta mia mamma quest'anno un vicino in campagna gliene ha portate tantissime piccoline già pulite e decisamente immobili Ho deciso che era giunto il momento di assaggiarle e come ogni cosa che non ho mai mangiato, non so perchè ma mi risulta più facile se la cucino io e mi sono messa li piano piano ad insaporirle con sale pepe e aglio, le avvolte a spirale e messe su uno spiedino, preparato la griglia e cucinate... non vi dico la bontà e mi pento adesso di non aver avuto occasione di riprovare ad assaggiarle.

Anguille
aglio
sale e pepe
limone facoltativo

4 commenti:

Federica ha detto...

Neppure io le ho mai mangiate...ma quasi quasi la provo!! ciao

Aiuolik ha detto...

A me le anguille così piacciono tantissime anche se le mangio veramente di rado!

anna ha detto...

Da divorarle subito caldissime!!!
Invitantissime!
Tati, qui è una pietanza molto apprezzata.
In genere si spinano, si lasciano marinare in una salsa di soia, mirin, sake, zenzero, ecc. (come la salsa per teriyaki) e poi cotte aperte sul fuoco e spennellate con la stessa salsa.
Si mangiano con il riso a vapore.
Sono una goduria!!!

Claudia ha detto...

Le anguille le mangiavo spesso quandoe ero piccola.. e mi piacevano pure un casino!!! bella ricettina semplice la vostra.. bacioni...