martedì 20 ottobre 2009

Anguilline ai porcini

Ottimo piatto autunnale... fa freschino la sera e una polentina fumante ci sta benissimo.
Questa estate Max il marito di Claudia è andato a pesca di anguille, per la prima volta le ho mangiate alla brace e le ho trovate veramente buone, una parte le avevamo congelate tagliate a pezzi, alcune le abbiamo spellate altre no, sinceramente per questa preparazione consiglio di spellarle.

circa un chilo di anguilla*
due noci di burro
30 gr di funghi secchi o 250 di freschi,**
mezzo kg di polpa di pomodoro
una carota
una cipolla piccola
una costa di sedano
una manciata di basilico
una manciata di prezzemolo
farina q.b.
poco brodo
vino bianco
olio e.v.
sale e pepe
polenta


Spellare e pulire le anguille, lavarla asciugarla e tagliarla a pezzi. Infarinarle. Ammollare i funghi secchi in acqua tiepida. Tritare le verdure. Passare le anguille in padella e farle rosolare bene in una noce di burro, toglierle dalla padella versare il trito di verdure, farlo leggermente appassire, riunire le anguille e sfumare a fiamma dolce col vino bianco.
Aggiungere la polpa di pomodoro, i funghi strizzati e spezzettati, sale e pepe, l'acqua filtrata dei funghi e poco brodo.
Portare a fine cottura servire con fette di polenta.



* ho usato delle anguilline piccole
**oppure una parte fresca variando per un piatto più econimico, con champignon e 5 gr di porcini secchi per dargli il profumo.

3 commenti:

Claudia ha detto...

Non ho mai mangiato l'anguilla.... chissà che sapore ha.. e questo modo di proporla sembra appetitosissimo!!!! bacioni... :-)

Lo ha detto...

uhhh si si la polenta...l'anguilal che ci devo fare...mi fa senso....un bacione grandissimo

NIGHTFAIRY ha detto...

Le anguilel mi fanno un pò impressione, ma tu sei sempre bravissima!
Un bacione