venerdì 17 luglio 2009

Carciofi aromatici home made

È iniziata la produzione dei carciofi della casa e quale fine migliore oltre quella di degustarli a pinzimonio, se non conservarli nell'olio toscano di nostra produzione.

carciofi
vino bianco secco g 400
aceto di vino bianco 300
sale 10 g
20 carciofi
un rametto di rosmarino
uno spicchio d'aglio
una foglia di alloro
un limone
maggiorana in polvere
grani di pepe nero
olio e.v.

Preparate in una ciotola abbondante acqua fredda e succo di limone. Pulite i carciofi togliendo le foglie esterne e la punta lasciando alla base un pezzo di gambo 3 cm (ogni carciofo dovrà pesare pulito 50-70 g), via via che sono pronti tuffateli nell'acqua acidulata. A lavoro finito sgocciolateli e sistemateli in una casseruola smaltata o di acciaio inossidabile che li contenga appena con il gambo verso l'alto, versare sopra il vino e l'aceto, unire il rosmarino, lo spicchio d'aglio a fettine, la foglia di alloro, il pepe, un pizzico di maggiorana e il sale. Incoperchiare e ponete sul fuoco; a partire dall'ebollizione fate cuocere i carciofi 10 minuti a casseruola semicoperta.; toglierla dal fornello incoperchiatela normalmente e lasciate che i carciofi intiepidiscano nel loro liquido. Disponeteli su un canovaccio pulito, con il gambo verso l'alto affinchè sgocciolino bene. Collocateli nel vaso, ben vicini tra loro per non avere eccessivi vuoti, aggiungete le spezie e copriteli d'olio. Lasciateli per 24 ore in luogo fresco. Unite allora altro olio per reintegrare quello assorbito dai carciofi, che devono risultare ben coperti; chiudere il vaso ermeticamente e riponetelo in luogo fresco e buio.

2 commenti:

Federica ha detto...

grazie della ricetta!! così adesso so come fare per mangiarmi i miei carciofi anzichè quelli comprati!!
brava!! ciaooooo

Tatiana ha detto...

Btava sono buonissimi :P